OCCHIO: degustazione, esegesi...   ESPRESSIONI: visioni, letture, arte...

sabato 22 aprile 2017

romboidale

11/65: Bild Helga Philipp
1965

Austria
Regia: Kurt Kren

Corrono inesorabili le metamorfosi, le forme sono molteplici. Ritmate, poi fuggono veloci.
Torna l'ambivalenza, anch'essa influenzata.

mercoledì 29 marzo 2017

yin e yang

Arnulf Rainer
1960
Austria

Regia: Peter Kubelka

Dualità dell'uomo. Bianco o nero, muto o sonante. È l'alternarsi di stati, che si prendono spazi, che si mischiano; velocemente o in maniera più lenta.

martedì 21 marzo 2017

beer

Schwechater
1958
Austria
Regia: Peter Kubelka


Rumori come di passi ed attesa che si trasforma in essenza. 
Difficile è la percezione, una donna sembra salvifica, una mano tesa, poi di nuovo l'oblio.
Bianco e nero, colore.

sabato 11 marzo 2017

lungo collo

7/64: Leda mit dem Schwan
1964

Austria
Regia: Kurt Kren

Momento catartico dell'incontro di Leda con il cigno; un'esplosione. Piume, uova, materiale di ogni genere, solido e non.
Rosso, allegorie.
Non comprende pre e post vicenda.

domenica 5 marzo 2017

quasi fuori e fuori

5/62: Fenstergucker, Abfall, etc.
1962
Austria

Regia: Kurt Kren

Il multiplo osservare di multipli dettagli che possono diventare statici ed ordinari, ovvero artistici come immondizia.
Geometrie con corpi, movimenti di corpi. E sporche e decadenti pennellate.

domenica 26 febbraio 2017

in fila

2/60: 48 Köpfe aus dem Szondi-Test
1960
Austria

Regia: Kurt Kren

Questa volta gli atomi si fanno più umani.
E tutto è prima meno chiaro, poi più chiaro, poi di nuovo meno, poi chiaro e meno chiaro assieme.
Silenzio.

domenica 19 febbraio 2017

ragnatele

3/60: Bäume im Herbst
1960

Austria
Regia: Kurt Kren


Evoluzione "naturale" di 1/57: Versuch mit synthetischem Ton (Test), dove tutto si fa sinapsi o capillari, genuina costruzione.
E lo scorrere è veloce, l'omogeneità prende il sopravvento, il "ton" diviene parallelismo.

sabato 21 gennaio 2017

l'angolo

Das Bettelweib von Locarno
2017
Italia
Regia: L.Caligari
Soggetto: Heinrich von Kleist, L. Caligari

Sceneggiatura: L. Caligari

Vendetta classica, morale tipica ma per i tempi attuali intrisa di fuoco, di quello iracondo, di quello purificatore di misfatti. 
Qui forma e adattamento trovano ampia libertà, e il minimalismo ben si sposa con la "paginetta".