OCCHIO: degustazione, esegesi...   ESPRESSIONI: visioni, letture, arte...

lunedì 22 febbraio 2010

traversata

Die Brücke
1957
Germania Ovest
Regia: Haro Senft

In italiano: il ponte.
"Noir realista". Glaciale modernizzazione, freddo grigiore industriale, vastità di ferro e cemento.
Sul sentiero degli artisti espressionisti dal nome omonimo a quello del film, uno sguardo sulla rarità dello stadio emotivo dell'uomo. Una visione così profonda da rendere claustrofobiche immagini quotidiane di progresso tecnologico, spenti colossi che compiono il loro dovere in modo silenzioso. Il ponte del titolo è proprio quello, come ad inizio pellicola, che ha portato verso questa realtà controversa. Il finale ci prospetta l'allungamento del viaggio, con un ritorno od un adattamento.
Pellicola sperimentale del nativo cecoslovacco Haro Senft, poi diventato, in Germania, fondatore del cosiddetto Nuovo cinema tedesco. Il pezzo è parte integrante di Maya, in cui sono presenti altri cortometraggi della stessa entità.
Nell'archivio di www.europafilmtreasures.it

7 commenti:

  1. Un saluto caro, come va?
    Scusa sono offtopic.

    RispondiElimina
  2. Ho guardato questo film fino alla fine ...ed ho fatto bene.
    Quel senso di solitudine un pò mi angosciava, ma l'espressione finale della protagonista è straordinaria, ed anzi l'ho rivisto ancora!

    Ciao OsE :)

    RispondiElimina
  3. "die bleierne zeit" della von trotta è stato l'espressione più alta di quello che aveva voluto dire senft. almeno la von trotta diceva sempre che le inquadrature del film (che ha vinto il leone d'oro a venezia, mica bruscandoli) erano ispirate a lui.

    love, mod

    p.s. ti leggo sempre ma non ci capisco niente di quel che scrivi. quindi sto zitta, indago e imparo. :)

    RispondiElimina
  4. Va..mmm è la mia risposta in "certi" casi ;)

    RispondiElimina
  5. che strano!
    ero convinta di averti lasciato un commento proprio su questo post...ma dimmi, forse mi sbaglio?

    un sorriso :)

    RispondiElimina
  6. @gaz: ostico certo, in senso buono... Son contento di aver condiviso l'opera. :)
    Ah, come vedi il commento c'era, avevo solo lasciato da parte momentaneamente il blog, quindi non era stato aggiornato. ;)
    A presto!

    @modesty: non sapevo dell'ispirazione, ottima dritta, il film non l'ho visto e dovrò recuperarlo.
    Ho postato un nuovo Senft. :)
    Troppo buona, lusingatissimo per i complimenti, soprattutto perché si vede che spulci la cosa con attenzione e curiosità.
    Tengo molto a questo tipo di cose...
    Bye. :)

    @Guernica: immaginavo potessi condividere!

    RispondiElimina