OCCHIO: degustazione, esegesi...   ESPRESSIONI: visioni, letture, arte...

sabato 11 gennaio 2014

carica a molla

Die Puppe
(La bambola di carne)
1919
Germania
Regia: Ernst Lubitsch
Scritto: E.T.A. Hoffmann, Hanns Kräly, Ernst Lubitsch, A.E. Willner

Quando l'aristocrazia ha bisogno di ingraziarsi l'esistenza con un matrimonio, ecco che arriva il fabbricante di bambole, carine e subito pronte all'uso. Adatte anche per i maschi più difficili, persino il più restio dei misogini può avere il suo gingillo che fa le moine, balla, si esibisce, crea invidia e può vivere in una casetta di cartone tutta agghindata. Con essa sono fornite anche le istruzioni...
Problema risolto per il signore problematico, peccato che la bambola sia imperfetta, o meglio, ha una natura diversa, umana, ma all'uomo sta bene così e vissero tutti felici e contenti.

8 commenti:

  1. Questa potrebbe benissimo essere la trama di un moderno film sugli strani fetish giapponesi del 2013, era avanti :U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo mai pensato a questa variante, ottimo Pixel! :D

      Elimina
  2. Questo non lo conoscevo affatto! Devo urgentemente vederlo, sembra alquanto unheimlich :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È più sul versante comico, ma lo consiglio in particolare ad un pubblico femminile! :)

      Elimina