OCCHIO: degustazione, esegesi...   ESPRESSIONI: visioni, letture, arte...

lunedì 28 novembre 2011

il candore delle spose

Living Dolls
1980
Stati Uniti d'America
Regia: Todd Coleman
Scritto: Todd Coleman

Voci, richieste, richiami, sottofondi, sono come un martello pneumatico nel cervello; oppressione, quotidianità che racchiude flashback come una scatola cinese, tutto diventa un agglomerato di cacofonia ossessiva.
Ma il buon Melvin, che lavora in un "infernale" negozio di articoli da sposa teatro di tali manifestazioni, ha il suo rifugio: la stanza ai piani superiori dove sono depositati i manichini, anzi le "manichine", sono di forma muliebre, quindi ci licenziamo con il femminile. Queste, che abbiano assorbito le umane caratteristiche o che prendano quella forma negli infiniti mondi dentro il suo cranio, gli comunicano alla solita maniera: con assillo. La funzione di rifugio entra però in gioco quando egli può azzittirle, anche in maniera sfogante. Il problema si fa più vivo quando diverranno meno controllabili e motteggiatrici, e ancor di più quando saranno un tutt'uno con i loro omologhi in carne ed ossa, ovviamente in abito bianco. Purtroppo per Melvin, il suo destino sarà essere depredato del suo essere, acquisito dal quel mondo cannibale.
Todd Coleman produce, scrive e dirige questo cortometraggio nato come progetto studentesco, vincitore di diversi premi e trasmesso da TV via cavo statunitensi, in contenitori quali USA's Night Flight e Saturday Nightmares. Compatibilmente con altre attività, Coleman tornerà ufficialmente nel cinema nuovamente con un corto, Thanksgiving, dramma familiare del 2005. 

11 commenti:

  1. Come sempre ottime segnalazioni.

    RispondiElimina
  2. Nick: grazie, bro'! ;)

    Melinda: devi sposarti?
    Guardi i manichini perché i vestiti costano troppo, eh?

    RispondiElimina
  3. It sounds interesting! :D
    Cannibal ... This means that these mannequins will eat him?
    Or vice versa :D
    Translator translated this text extremely stupid :/
    But the beginning is divine! O.O
    How do You doing this??!! :D

    RispondiElimina
  4. Per una come me che ama le Living Dead Dolls, questo sarebbe un paradiso. Leggerti non annoia, e gran dote, metti curiosità, a prescindere dal soggetto di cui parli.

    RispondiElimina
  5. Ma dove diavolo le trovi 'ste cose? :)

    RispondiElimina
  6. Judka: eheheh, translators will make terrible! However this time he translated well, "cannibal" yes, but in a metaphorical sense.
    The short is on Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=hJfiBLy79XI
    Let me know what you think! ;) :)

    @Isobel: scommetto che le tue living ti parlano! :) Se dovesse incuriosirti qualcosa che non riesci a reperire fai un fischio!

    @Simone: sono loro che vengono a trovare me! :D
    Devo venire a leggere il tuo specialone come si deve, per adesso sono troppo invidioso per farlo! :D

    RispondiElimina
  7. Wow! This music is great :D Mannequins are terrible! I like horror movies where a lot things going on in the psyche of the main character ... You have very good taste Luigi!^^ But still I have not answer how You write so coooool?! :D

    RispondiElimina
  8. @Judka: yes, I love psychological horror movies where the character has different types of mental distortions.
    Thanks for the compliment, I like you your horrotaste too! :D

    @Melinda: ti ho vista in un documentario sulla Protezione Civile, ero anche giallina...

    RispondiElimina
  9. ah è un corto, credevo fosse un film, dalla trama sembra piuttosto interessante :)

    RispondiElimina
  10. @Arwen Lynch: è quel cinema inesplorato che può ancora dare tanto! :)

    RispondiElimina
  11. occhio sulle espressioni-- Ciao! Mi piace sempre il tuo blog. Spero che siete stati bene. Non ho mai sentito parlare di questo film. Deve essere un fare-per-televisione film. Sembra un film molto interessante.

    RispondiElimina