OCCHIO: degustazione, esegesi...   ESPRESSIONI: visioni, letture, arte...

venerdì 6 luglio 2012

macchie d'incubo

Bastano davvero pochi secondi ad emozionare, quando c'è competenza e passione.
Un violino, un'immagine che pian piano si rivela, pregna di significato, uno schizzo d'autore. Poi un titolo semplice ma potente.
È la sigla del contenitore i giochi del diavolo - storie fantastiche dell'ottocento, curato da Roberta Carlotto e trasmesso in RAI nel 1981. Siamo fuori dai mitici Sessanta e Settanta, abbondantemente osannati, ma riusciamo ugualmente a trovare una proposta profonda, anche istruttiva. Sei le pellicole mandate in onda, una già discussa, La Venere d'Ille, tratta da un racconto lungo di Prosper Mérimée, ma altri fior di autori ci hanno deliziato tramite film per la televisione ispirati a loro opere: Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, Henry James, Gérard de Nerval, Robert Louis Stevenson e Herbert George Wells.
Una vecchia scuola che appagava soltanto con un'introduzione.

9 commenti:

  1. Penso che sai quanto io ami questo tipo di riproposte, vero?

    RispondiElimina
  2. un'introduzione che oltre che appagante, da sempre l'idea (almeno personalmente) di essere guardata per la prima volta con lo stesso interesse e piacere...

    Ciao ^_^

    RispondiElimina
  3. Ho appena letto "Il giro di Vite" di Henry James, la visione di fantasmi proiettata dalla mente di una istitutrice che in seguito si è rivelata pazzia. L'ottocento è carico di queste fantastiche storie di fantasmi.

    RispondiElimina
  4. Mmm...si può avere un link?

    RispondiElimina
  5. @Nick: tu e le vecchie trasmissioni RAI siete una cosa sola!

    @asophia82: è vero, provenienza appassionata, di certo.

    @hottanta...: nella mia memoria! :D

    @Lisa Corradini: uno dei migliori romanzi dell'Ottocento: inquietante, pietra miliare, sottilmente perverso. Ti consiglio anche i film tratti da esso!

    @Clyo, mi sa che devo crearlo io, lo farò al più presto!

    @Simonetta: ;)

    RispondiElimina
  6. Ciclo andato in onda agli inizi degli anni '80, ma partecipava ancora del modo di lavorare e dell'atmosfera dell'epoca d'oro precedente. Le orrende ficscion erano di là da venire...

    RispondiElimina
  7. @galerius: solo l'IDEA di proporre qualcosa del genere è cosa immane! Classiconi della letteratura! Adesso c'è Fabio Volo che ci illumina con le sue novelle!

    RispondiElimina